Parliamo di…Gioco Responsabile

admin giovedì Luglio 2, 2020

Il Gioco Legale e Responsabile fa parte di una serie di meccanismi di tutela e di comunicazione messi in atto dall’Agenzia per le Dogane e i Monopoli (ADM) ai fini della difesa dei giocatori più fragili e della promozione dei Casinò Legali in Italia, gli unici a dover offrire per legge tutte le tutele messe in atto dall’amministrazione per la prevenzione delle ludopatie. Più in concreto si tratta di una serie di norme che consentono al giocatore di porre una serie di limiti alle proprie puntate e, se necessario, di prendersi una pausa.

Quali sono le tutele per i giocatori italiani?

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono queste tutele, previste per legge e rispettate in modo compulsorio e uniforme da tutti i concessionari ADM.

  • Divieto di pubblicità ingannevole o senza scrupoli
  • Gioco consentito solo ai maggiori di 18 anni, previo verifica documento di identità
  • Autolimitazione degli importi di importi di gioco
  • Autoesclusione totale dal gioco

Controlli sulla pubblicità

La pubblicità del gioco è sempre stata regolamentata sin dall’esordio dei Casinò Legali in Italia con concessione ADM (ex AAMS). Il ruolo della pubblicità ha svolto e svolge tuttora un ruolo fondamentale nel differenziale l’offerta dei casinò legali ADM, con regolare concessione, e quelli non legali, sprovvisti di licenza e che potremmo definire “pirati” senza scrupoli. Anche dopo l’approvazione del polemico decreto dignità, la proibizione si è focalizzata su alcuni canali pubblicitari e sulle modalità promozionali, più che sulla funzione informativa. Se ancora oggi questo sito esiste infatti lo si deve al suo carattere informativo. È di fondamentale importanza che il giocatore capisca che gli unici casinò che gli garantiscono tutti i diritti sono quelli con regolare licenza.

La limitazione a un ruolo informativo è stata delineata in una serie di linee guida redatte dall’AGCOM, riassunte qui di seguito:

  1. Divieto di promozione e sponsorizzazione
  2. Divieto di utilizzo di forme quali il product placement, manifestazioni, eventi e concorsi a premio; pubblicità redazionale diretta e indiretta su media sociali
  3. Divieto di inviare tali comunicazioni anche in presenza di consenso esplicito del giocatore
  4. I segni distintivi del gioco legale e le attività di mero carattere informativo relativo all’offerta degli operatori di gioco legale sono consentiti. Queste ultime comunicazione devono essere oggettive e possono riferirsi a bonus, puntate minime, jackpot e altre offerte purchè non usino un linguaggio promozionale e non inducano un senso di urgenza.

Gioco consentito solo ai maggiorenni

Il controllo sui conti di gioco è uno dei punti di forza della normativa ADM, alla quale tutti i soggetti concessionari devono uniformarsi e il cui rispetto viene verificato durante la fase di certificazione della piattaforma di gioco, senza eccezioni.

Un solo conto di gioco attivo è permesso per ogni giocatore su ogni singola concessione (ovvero sito). Oltre a questa limitazione, il conto di gioco deve essere verificato tramite l’invio del documento di identità entro 30 giorni dall’apertura del conto, a pena di sospensione del conto. Se entro ulteriori 30 giorni la posizione del conto non viene regolarizzata, si procederà con la chiusura del conto.

Questa è una differenziazione molto evidente rispetto ai casinò illegali, che permettono l’accesso ai giochi con denaro vero e il deposito senza l’invio di alcun documento. I giocatori sono così liberi di mentire sui propri dati, potenzialmente avendo accesso ai giochi pur non essendo maggiorenni. Inoltre il controllo dei documenti avviene solo nella fase di richiesta di prelievo, ovvero quando si sono conseguite delle vincite. Il creare delle difficoltà al momento prelievo può indurre il giocatore a cambiare idea e rimettere in gioco quegli importi. Questa pratica è scorretta e l’ADM certifica che i Casinò Legali in Italia non possano farlo.

In seguito all’apertura del conto di gioco, molti Casinò ADM vincolano l’invio del documento al rilascio di tutto o una parte del bonus di benvenuto. In questo modo evitano ritardi nella verifica del conto che possono portare alla sospensione dello stesso.

Al giorno d’oggi inviare un documento d’identità per la verifica dei dati personali è molto semplice e rapido grazie agli smartphone, per questo i casinò tendono a incentivare i più pigri a farlo contestualmente all’apertura del conto.

Autolimitazione dei conti di gioco

Questo meccanismo di tutela è esclusivo dei concessionari con regolare licenza di gioco a distanza e obbliga il giocatore a indicare un limite di versamento settimanale per poter attivare il conto di gioco. L’importo dovrebbe essere sempre rappresentativo di una somma che il giocatore può permettersi di perdere, come se fosse la spesa per un divertimento.

Questo valore può essere aumentato in qualsiasi momento, ma la sua attivazione avverrà solamente dopo 7 giorni dalla richiesta. Qualora invece il limite impostato venisse diminuito, la modifica è immediatamente operativa. Secondo la normativa sulla certificazione ADM, è accettabile che i nuovi limiti entrino in vigore dal login successivo alla modifica.

Una volta raggiunto il limite settimanale, non è più possibile giocare o depositare somme di denaro. Qualsiasi tentativo sarà automaticamente rigettato dal Casinò, fino a che i valori spesi dal giocatore non rientrino nuovamente dentro i limiti impostati.

Autoesclusione

Questo ulteriore meccanismo di tutela ancor più incisivo nei confronti della dipendenza dal gioco d’azzardo è stato trattato in dettaglio sulla pagina relativa all’autoesclusione. Qui ci limitiamo a riassumere che qualora il giocatore percepisca dei segnali che possano far presagire a un problema col gioco può utilizzare questo prezioso strumento per prendersi una pausa e interrompere il circolo vizioso.

Quali sono i segnali del gioco problematico

Riconoscere se il gioco sta diventando un problema non è semplice. Molte volte il giocatore stenta ad ammetterlo, oppure è davvero convinto di poter influenzare il risultato delle giocate con il suo comportamento o la sua scaramanzia. A volte ci si vergogna di raccontarlo a familiari o amici, oppure si sottovalutano i loro consigli. Come fare allora per ottenere un aiuto concreto? Qui di seguito indichiamo delle domande che il giocatore può farsi da solo. Se ti riconosci in almeno una di queste situazioni, è un indizio di possibili problemi con gioco.

  1. Se…quando il saldo sul conto di gioco arriva a 0, ti senti vuoto e depositeresti subito per giocare ancora.
  2. Se…qualcuno ti ha già fatto notare che giochi troppo.
  3. Se…i soldi cominciano a scarseggiare alla fine del mese ma la tua spesa di gioco non diminuisce.
  4. Se…usi per il gioco soldi che servirebbero per altre necessità tue o della tua famiglia
  5. Se…dopo aver perso dei soldi, ne giochi altri per poterti rifare delle perdite.
  6. Se…il tuo umore risente delle tue vincite o perdite al gioco e ha un impatto diretto su come ti relazioni con le persone che ti circondano.
  7. Se…ti ricordi solo delle tue vincite.
  8. Se…ti fai prestare dei soldi per giocare.

Aggiungi una recensione

Recensioni