John Hunter and the Book of Tut – il Terzo Capitolo della Saga

admin giovedì Maggio 14, 2020

Le avventure dell’eroe avventuriero John Hunter non sembrano avere intenzione di fermarsi. La Pragmatic Play ha infatti annunciato il ritorno dell’esploratore che prende ispirazione da Indiana Jones. Stavolta l’avventura è ambientata nell’antico egitto, specificatamente presso la tomba di Tut. La nuova slot machine si chiama John Hunter and the Book of Tut e assomiglia molto, nello stile e nelle meccaniche, alla macchinetta virtuale Book of Dead di Play’N Go.

Dal trailer è possibile notare la griglia di gioco, composta da 5 rulli e 3 righe; su queste si dipaneranno 10 linee di pagamento e saranno presenti diversi simboli dallo stile tipicamente egizio. I simboli in particolare fanno riferimento al lauto tesoro nascosto nella tomba del re Tut. Ad accompagnare tutto ci pensa la colonna sonora a tema egizio, che introduce a una visuale sul deserto, con delle piramidi come sfondo. Sul trailer si notano anche le animazioni complesse e ben curate, soprattutto durante la modalità Free Spins, che porterà il giocatore nella stanza del tesoro alla ricerca delle reliquie più preziose.

Cenni su Pragmatic Play e sulla Saga

L’annuncio dell’arrivo di John Hunter and the Book of Tut arriva dalla Pragmatic Play, azienda decisamente famosa nell’ambito delle macchinette da bar virtuali. Questa casa di sviluppo è ormai sul mercato da cinque anni, nel corso dei quali è cresciuta a una velocità incredibile. Dopo essere stata fondata nel 2015 a malta infatti, la Pragmatic Play ha scelto un team di esperti a cui affidare la produzione di diverse slot machine di qualità per formare un catalogo estensivo. Grazie a questa scelta l’azienda è riuscita a procurarsi diversi collaboratori interessati alla varietà proposta.

Oggi la software house continua la sua scalata ma è sempre più vicina allo scontro con i leader nel settore. La saga di John Hunter prende ispirazione dalla serie di film su Indiana Jones uscita negli anni ‘80 e ritrae una sorta di avventuriero archeologo alla presa con i misteri di diverse culture antiche. Mentre quest’ultimo capitolo è ambientato presso la tomba di Tut, i suoi predecessori, John Hunter and the Aztec Treasure e John Hunter and the Tomb of the Scarab Queen, sono ambientati rispettivamente in una giungla, presso delle rovine azteche e nella tomba della regina degli scarabei.

John Hunter and the Book of Tut – Caratteristiche interessanti

La nuova slot Pragmatic Play sembra avere tutte le carte in regola per attirare uno stuolo di appassionati. Questa slot è infatti caratterizzata sia da un RTP abbastanza alto, pari al 96.5%, che da una volatilità alta. L’alta volatilità rende inevitabilmente l’esperienza della slot più appassionante, in quanto le vincite sono più rare ma la distanza tra una grossa vincita e un’altra è minore. Altra caratteristica davvero attraente di questa slot è la particolare modalità Free Spins durante la quale viene scelto un simbolo tra quelli base. Questo simbolo diventa un simbolo espansivo e può formare combinazioni vincenti anche quando non è disposto su rulli adiacenti.

Aggiungi una recensione

Recensioni