Operazione Sfinge: Sphinx online premia di più

(0 voti, media 0 di 5)
Operazione Sfinge: Sphinx online premia di più 0 media 5 based on 0 voti 0.
La Guardia di Finanza di Torino ha chiamato “Operazione Sfinge” una complessa e lunga indagine che ha trovato il suo coronamento nel mese di luglio 2017 portando all’arresto di 12 persone e al sequestro di circa 1400 VTL dislocate su tutto il territorio nazionale. Il nome dell’operazione, che evoca scenari esotici, deriva dall’immagine di sfondo di un gioco prodotto da un’azienda di software di Alessandria che è stato manomesso e che ha portato nelle tasche dei truffatori importi pari a 28 milioni di euro ogni anno. In pratica i gestori avevano manomesso il software in modo tale che comunicasse alla Agenzie delle Entrate gli importi esatti, quelli cioè che avrebbero dovuto realmente essere emessi ai giocatori.

In realtà però il giocatore riceveva appena la metà di quanto gli spettava. Il resto finiva tutto nella cassa dei truffatori. Ora però, grazie alla collaborazione di 250 reparti delle Fiamme Gialle e della Direzione Generale delle Dogane, la frode è stata scoperta e chi l’ha messa in pratica rischia il carcere per 5 anni per il reato di frode informatica e falso in dichiarazione di atto pubblico. Questo episodio, che purtroppo non è il primo e che di certo non sarà l’ultimo, dovrebbe mettere sul chi vive tutti coloro che amano tanto giocare alle Videolottery, vale a dire alle macchinette che sono installate negli esercizi commerciali pubblici e che sono tanto facilmente fruibili quanto pericolose. Ovviamente la pericolosità, o il rischio di frode, non è connaturato alla macchina stessa, in quanto si tratta comunque di un dispositivo approvato dallo Stato.

Certo è che manometterla si è dimostrato fin troppo facile: nel caso dell’Operazione Sfinge i gestori prima si sono fatti approvare la scheda ufficiale da inserire nella macchina, e in seguito l’hanno sostituita con l’altra contraffatta. C’è anche un’altra cosa da dire: le VTL non restituiscono che il 70% delle cifre che vengono investite al suo interno; nel complesso quindi, a meno che non si disponga di una fortuna davvero straordinaria, anche giocando per tante ore di fila è davvero improbabile che si riesca quanto meno a recuperare quello che si è investito.

Alla luce di questo c’è una ragione per l’altrettanto rapida diffusione e crescita di popolarità dei casinò on line. I software che li fanno funzionare sono tutti tecnologicamente all’avanguardia e si basano su un sistema di RNG, ovvero di generazione casuale di numeri che garantiscono l’assoluta imparzialità nell’erogazione delle vincite. Quindi giocare su un casinò che sia stato autorizzato dai Monopoli di Stato garantisce l’assoluta trasparenza di ogni operazione ed anche e soprattutto delle transazioni di denaro. Riguardo alle slot poi, oltre ad avere una grafica accattivante e molte linee di pagamento, offrono un sensibile vantaggio rispetto alle VTL. Il loro payout, la percentuale di restituzione di vincita, è di ben il 95%! Se vuoi giocare a Sphinx gratis clicca qui.




Giocare online insomma offre tantissimi vantaggi: è facile e pratico (lo puoi fare da casa o dal tuo smartphone), offre tante possibilità di vincita, è divertente e offre grafiche accattivanti e infine spesso i casinò on line offrono dei bonus che permettono di vincere ancora di più. Lottomatica, ad esempio, offre un bonus di benvenuto davvero unico nel suo genere. Eroga all’iscrizione 30 euro non appena si effettua il primo versamento sul conto di gioco, più un ulteriore bonus che ha il valore del 200% della prima ricarica e può arrivare ad un importo totale di 600 euro! Ti piacerebbe usufruirne e provare tutti i giochi di Lottomatica?
Accetto i cookies di questo sito, utilizzati dal titolare per raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito.