StarCasinò

I Grandi Casinò d’Italia e i casinò on line

(1 voto, media 4.00 di 5)
I Grandi Casinò d’Italia e i casinò on line 4.00 media 5 based on 1 voto 1.
L’Italia è un Paese che ha una strana regola: non è possibile esercitare il gioco d’azzardo nei luoghi pubblici, eppure esistono quattro posti in cui, in via del tutto eccezionale rispetto a quanto è previsto all’interno del Codice Penale, è possibile cimentarsi con il gioco d’azzardo. Stiamo parlando, ovviamente, dai casinò di Venezia, Sanremo, Campione d’Italia e Saint Vincent. Oggi i casinò “reali” sembrano quasi una realtà desueta, d’altri tempi, abituati come siamo ad interfacciarci con i casinò virtuali e la loro rutilante e ampia offerta.


Eppure il casinò fisico ha un fascino intramontabile, che non si è appannato neppure nel corso di tanti anni. Nell’immaginario collettivo il casinò non è soltanto il luogo in cui recarsi per sfidare la sorte alle macchinette o al tavolo verde. È anche un luogo in cui si incontrano personaggi enigmatici, bellissime donne, e dove vivere avventure mirabolanti come quelle raccontate in tanti film, visto che anche il grande schermo ha subito il fascino delle sale da gioco. Il casinò più antico d’Italia è quello di Venezia, che fu inaugurato nel XVII secolo e nel qual soggiornò il grande compositore tedesco Richard Wagner, noto per l’opera “L’anello del Nibelungo”. Wagner amava infatti moltissimo la città lagunare e volle passare qui gli ultimi anni della sua esistenza terrena; oggi la sua casa è diventata un museo. L’altro storico casinò italiano è quello di Sanremo, dove per molti anni si è svolto il noto festival della canzone italiana e che fu aperto nei primi anni del Novecento.

Cosa curiosa, per molto tempo il casinò fu attivo solo parzialmente e si dedicava anche ad attività culturali, animate da grandi personaggi della nostra letteratura come, ad esempio, Luigi Pirandello. A questi due storici casinò si uniscono i più recenti casinò di Saint Vincent, in Val d’Aosta, e di Campione d’Italia, che è il più grande di tutta Europa. In passato c’erano anche altri due casinò sul suolo nazionale, che però non ebbero che pochi anni di vita. Quindi, come dicevamo, queste vetuste sale continuano ad attirare giocatori con il loro innegabile fascino, ma la maggior parte degli italiani ormai predilige un modo molto più comodo e non meno fascinoso di giocare, ovvero la modalità on line. Anche nel nostro paese è dilagata ormai la febbre dei casinò virtuali, che possono essere fruiti tanto da computer desktop che da dispositivi portatili.

 In qualunque momento della giornata, e ormai anche da qualunque luogo ci si trovi, è possibile collegarsi al casinò a cui si è iscritti, ad esempio StarCasinò, e tentare la sorte ad uno qualunque dei tanti titoli proposti. Per i più nostalgici, che vorrebbero comunque sentirsi come se si trovassero davvero in una sala da gioco, esistono le sezioni “Live”, dove dei croupier in carne ed ossa, che non hanno nulla da invidiare per classe, eleganza e professionalità ai croupier del casinò di Venezia, interagiscono con il giocatore tramite webcam. Quindi non c’è più bisogno di fare tanti chilometri con il treno per raggiungere uno dei quattro casinò italiani, ma basta sedersi davanti al pc di casa. In più, i casinò on line come Starcasinò offrono anche tanti bonus promozionali: ad esempio il bonus di benvenuto che permette di cominciare a giocare senza usare il proprio denaro. Quello di StarCasinò vale 20 euro al momento dell’iscrizione, e poi un valore percentuale sulle prime quattro ricariche del conto di gioco. Non c’è davvero da rimpiangere il casinò reale!
Accetto i cookies di questo sito, utilizzati dal titolare per raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito.